Spettacoli alla Casa

un teatro popolare

Un teatro popolare non è un teatro d’élite, vuole essere un teatro pubblico e al pubblico presta attenzione, se ne prende cura, vuole esserne abitato, crea uno spazio di relazione con la comunità, sviluppa complicità e senso di appartenenza.
Un teatro che vuole essere popolare diventa partecipe della vita degli spettatori non solo con proposte di spettacoli ma anche sostenendo l’unità e la solidarietà fra cittadini, diventando dimostrazione pubblica della propria capacità artistica e etica, curando il senso di un profondo radicamento sul territorio, la conservazione della memoria, l’apertura al mondo e ai suoi cambiamenti.

“Bisogna liberare la definizione di teatro popolare dalle incrostazioni che ne hanno coperto il significato reale. Da un lato l’idea, purtroppo largamente diffusa, di un teatro che segue malintesi gusti popolari, abbassando il livello dell’evento in modo da assicurare il consenso (con un aspetto non trascurabile di scarso rispetto per gli spettatori assimilati a una massa di cretini); dall’altro l’idea di un teatro popolare in senso pedagogico, non perché educa realmente le persone ma perché si ritiene detentore di una “cultura” da trasmettere al popolo. Si tratta al contrario di ritrovare un’idea alta di teatro popolare …”
(Teatro pubblico, teatro popolare di Leo de Berardinis, Gianni Manzella «I quaderni di Santarcangelo», n.3, Maggioli Editore, 1996)

stagione 2018/19

Un teatro popolare vuole aprirsi non solo a un nuovo pubblico, ma cerca di facilitare la frequentazione con modalità che diano a tutti i cittadini la possibilità, anche economica, di esserne parte. Continuiamo quindi con la formula proposta negli ultimi anni: non chiediamo di pagare un biglietto, ma di contribuire in maniera volontaria dopo la visione dello spettacolo, come segnale di consenso e di vicinanza, un regalo, non un obbligo. A ciascuno secondo le sue possibilità.

Per gli spettacoli i posti sono LIMITATI, consigliamo di prenotare allo 0546 622999 o sul sito www.teatroduemondi.it o il giorno dello spettacolo al 331 1211765.

20 ottobre

Carosello

Teatro Due Mondi
27 ottobre
10 novembre

Landscapes

Roberto Bartoli
11 novembre

IL GIARDINO DELLE MAGIE

Luigi D’Elia e Francesco Niccolini / INTI
24 novembre

IN OGNI CASO NESSUN RIMORSO

Teatro Borgobonò
8 dicembre

PICCOLO CANTO DI RESURREZIONE

I Teatri del Sacro, Associazione Musicali si cresce
15 dicembre

Fiesta

Teatro Due Mondi
16 dicembre
19 gennaio

trilogia del tavolino

Incontro con la drammaturga Rita Frongia
19 gennaio

GIN GIN (DI COSA SI PARLA QUANDO SI PARLA)

Esecutivi per lo spettacolo
20 gennaio

Cosa vien dopo?

Teatro Rebis
9 febbraio

Hallo! I’m jacket

Compagnia Dimitri Canessa
24 febbraio
17 marzo

Pinocchio

Teatro del Drago
6 aprile
13 aprile
sabato 20 ottobre 2018 – ore 17
Centro Storico (partenza davanti alla chiesa di San Filippo Neri, Corso Mazzini)

Carosello

Teatro Due Mondi
anche per ragazzi

Carosello mescola cabaret e teatro di strada, tra ritmi e musiche note, tante lingue, maschere e trampoli. I musicanti di Brema si mettono in viaggio per sfuggire da una tremenda carestia. Lungo il loro peregrinare cercano di racimolare qualche spicciolo cantando canzoni ai passanti. Ma poi incontrano una cicogna smarrita e ferita che deve consegnare un bebè di colore scuro a una certa Madame Europa, la madre del neonato che sembra essersi nascosta. Insieme agli spettatori inizia un viaggio divertente e pieno di peripezie attraverso le strade della città.

TEATRO DUE MONDI IN STRADA – Progetto realizzato grazie ai contributi per progetti turistici e culturali anno 2018 – Delibera Giunta URF n. 74 del 26/04/2018, Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi finanziari per manifestazioni ed attività di valenza turistica e culturale per l’anno 2018.

sabato 27 ottobre 2018 – ore 21

CLASSICA FOR DUMMIES

Microband
anche per ragazzi

I Fratelli Marx della musica comica propongono un intero spettacolo dedicato alla musica classica, con irresistibili gags, magiche invenzioni, e una vena di comica follia che tanto li ha fatti apprezzare dai pubblici dei teatri europei e dei più prestigiosi festival internazionali. I due musicisti giocano con gli strumenti, li mescolano, in un contagio sorprendente, esilarante e virtuoso. In tanta abile confusione i brani di Chopin, Brahms, Paganini, Bizet, Rossini, Mozart, Bach, Beethoven, Verdi e tanti altri acquistano nuova vita e ne escono magicamente esaltati, un poco per scandalizzare, ma soprattutto per incantare il pubblico.

A seguire brindisi per l’apertura della stagione

sabato 10 novembre 2018 – ore 21

Landscapes

Roberto Bartoli
concerto

Il contrabbassista Roberto Bartoli insieme al chitarrista Daniele Santimone e al clarinettista Achille Succi presenta il suo nuovo lavoro discografico, appena pubblicato dall’etichetta DodiciLune Records, in un concerto in dimensione acustica. Landscapes sono paesaggi dell’anima: una musica dal respiro meditativo ed introspettivo in cui la melodia, con la sua capacità di evocare e rendere intelligibile l’esperienza personale, svolge un ruolo primario, ed in cui l’improvvisazione riesce a fondersi alla scrittura melodica senza mai prevaricarla e senza mai compromettere l’equilibrio tra tradizione e sperimentazione.

domenica 11 novembre 2018 – ore 16

Il giardino delle magie

Luigi D’Elia e Francesco Niccolini / INTI
per ragazzi

In un grande giardino pieno di alberi e fiori, un vecchio sta infornando il pane. È sporco di farina e sorride. Si chiama André. Accanto a lui c’è Nicolas, il suo piccolo vicino di casa. André vive con Dorine. Si amano e vivono insieme da una vita. A casa di Nicolas invece la felicità è volata via e il giardino di André è il suo rifugio. Perché l’orto di André nasconde meraviglie, perché il silenzio è pieno di vento e porta i ricordi di una lunga storia d’amore, perché anche se Dorine è molto malata, in quel giardino regna la pace e André è un mago che conosce mille trucchi per far tornare il sorriso.

sabato 24 novembre 2018 – ore 21

IN OGNI CASO NESSUN RIMORSO

Teatro Borgobonò

Lo spettacolo è ispirato all’omonimo romanzo di Pino Cacucci che tratta memoria e impegno civile. È la storia di uomini e donne intenti a rivendicare ognuno un proprio diritto. Il diritto al lavoro, il diritto all’amore, il diritto alla vita. Una ragnatela fragile, travolta dal peso delle singole scelte individuali e delle rivoluzioni collettive. È un viaggio lucido all’interno dell’animo umano. Dando vita a più di trenta personaggi i tre attori muovono e usano costantemente la scenografia composta da bancali di legno e ruote di bicicletta per creare nuovi spazi e scene: il teatro diventa un grande tuffo nell’immaginazione.

sabato 8 dicembre 2018 – ore 21

PICCOLO CANTO DI RESURREZIONE

I Teatri del Sacro, Associazione Musicali si cresce

La Loba è una vecchia donna di due milioni di anni. Vive in un luogo sperduto che tutti conoscono, ma pochi hanno visto. Raccoglie le ossa, quelle che corrono il pericolo di andare perdute. In scena cinque donne che raccontano storie di vite dal sapore acre, a volte tragicomiche e dal ritmo variegato, che anelano al cambiamento, alla guarigione e alla Resurrezione. Voci diverse che si fondono in un unico affresco di racconti cantati, che si fanno invettiva, poesia, preghiera e che si innalzano in un canto polifonico assumendo il dolore, il buio, la rabbia, il pianto, la gioia, il riso che contagia e libera.

sabato 15 dicembre 2018 – ore 16
Centro Storico (partenza davanti alla chiesa di San Filippo Neri, Corso Mazzini)

Fiesta

Teatro Due Mondi
anche per ragazzi

Fiesta è lo spettacolo storico del Teatro Due Mondi, replicato più di 500 volte in più di 30 Paesi, tra Europa, Asia e Sud America. Liberamente tratto da un racconto di Gabriel García Márquez che parla di amore, di giovani, di gioia di vivere, questo lavoro narra una storia di libertà e di lotta per realizzare i propri sogni. Tra canti della tradizione popolare e ritmi di tamburi, colorati costumi rattoppati e volti di cartapesta, bandiere, fischietti, fuochi e acrobazie sui trampoli, Fiesta dà nuova vita alla città con i ritmi e i colori delle parate di strada sudamericane.

domenica 16 dicembre 2017 – ore 16

Le nuove avventure dei musicanti di brema

Teatro Due Mondi
per ragazzi

Lo spettacolo è un divertente aggiornamento della favola dei fratelli Grimm dove l’asino, il cane, il gatto e l’oca raccontano con giochi di maschera e canzoni una coinvolgente avventura. Gli animali incontrano un piccolo bambino africano portato da una cicogna smarrita e iniziano un viaggio alla ricerca della madre, Madame Europa, che abita in una introvabile Via dell’Ospitalità. Scene e controscene esilaranti che raccontano della ricerca di un tetto, della fuga dai briganti, dell’attesa che l’oca faccia l’uovo per avere un minimo di sostentamento e di un inaspettato lieto fine.

sabato 19 gennaio 2019
ore 18
Trilogia del tavolino Incontro con la drammaturga Rita Frongia
ore 21

GIN GIN (DI COSA SI PARLA QUANDO SI PARLA)

Esecutivi per lo Spettacolo

Ogni nostro gesto, parola, azione, rivela un sintomo, un’anomalia, un pensiero politico, una ferita, una posizione dello spirito. Saltellando fra dramma e commedia ci riveliamo continuamente. Gin Gin è una commedia con dramma in penombra. Le attrici recitano la parte di due sorelle. Una canta nei night club e l’altra vende cagnolini di stoffa fatti a mano. La madre, il night, le storie da bambine, il cinema, la politica, la chiacchiera è scossa da rivelazioni involontarie, da attriti imprevisti, tagli che si incuneano in un buio che un fondo ce l’ha ma non si vede più. E bevono gin.

domenica 20 gennaio 2019 – ore 15.30 e ore 17.30

COSA VIEN DOPO?

Teatro Rebis
per ragazzi

Questo piccolo spettacolo attraversa il libro Tre per un topo che l’autore Toti Scialoja ha ideato per i giochi delle sue nipotine, riproducendo un album in disegni e filastrocche. Un bestiario poetico fatto di s-concertanti rime da cui si origina uno sguardo capace di oscillare tra l’infanzia presente del bambino e quella remota dell’adulto. Il gioco teatrale dell’attrice farà apparire più di venti figure di strambi animali, tentando una continua immersione ed emersione dalle pagine. Attraversato il libro si attraverserà lo spettacolo, ragionando insieme ai bambini di poesia, di teatro e del potere creativo dell’infanzia.

sabato 9 febbraio 2019 – ore 21

HALLO! I’M JACKET!

Compagnia Dimitri Canessa

Lo spettacolo offre uno sguardo ironico e dissacrante sul nostro mondo contemporaneo, con la sua rapidità da fast food mediatico, cultura usa e getta e ansia performativa. I due atleti sul palco sventolano con convinzione la bandiera bianca della mancanza totale di contenuti. Sul volto, lo smagliante sorriso dell’idiozia. In realtà sono due buffoni che lottano, gareggiano, danzano, sudano… per nulla! Solo per piacervi. La ridicola caricatura di un mondo zoppo, ma che corre trafelato verso il successo. Un successo qualsiasi. Un mondo svuotato di senso e di contenuto, di amore e di poesia.

domenica 24 febbraio 2019 – ore 16

LA VERA STORIA DELLA NONNA DI CAPPUCCETTO ROSSO

L’Asina sull’Isola

I nonni: quando andiamo a visitarli è sempre un’avventura! Le loro case sono dei musei pieni di foto, di quadri, di oggetti che vengono dai tempi lontani in cui non eravamo nemmeno un pensiero segreto. Una nonna e una bambina sono le protagoniste di questo spettacolo. La bambina attraversa il bosco, vero o immaginario? Non importa: è così bello attraversare il bosco per andare a trovare la nonna che racconta la sua vita, ogni pomeriggio, per un’estate intera. Tutte le volte la bambina arriva a casa della nonna prima del lupo. Ma un giorno…

domenica 17 marzo 2019 – ore 16

Pinocchio

Teatro del drago
per ragazzi

Prendendo spunto da 12 tavole a china realizzate dall’artista francese Alain Letort, questo Pinocchio è fatto di quadri indipendenti, come in un collage che ripercorre visivamente la famosa storia di Collodi. Geppetto, il Gatto e la Volpe, la Fatina e Mangiafoco sono pupazzi che si muovono in mezzo agli elementi scenici, quali la porta, il teatro dei burattini, l’albero, il circo. Sono accompagnati dagli attori in una “animazione a vista”, ed è così che diventano fondamento dell’azione scenica come se in carne ed ossa fossero entrati, loro stessi, nel circo colorato della favola.

sabato 6 aprile 2019 – ore 19 e ore 21.30
sabato 13 aprile 2019 – ore 19 e ore 21.30

VISITA GUIDATA AI NOSTRI 40 ANNI

Teatro Due Mondi

Uno spettacolo per ripercorrere, fra costumi, oggetti e frammenti di scenografie, 40 anni di emozioni condivise nei teatri del mondo.