SENZA CONFINI per affrontare le tematiche dell’integrazione sociale con le donne migranti.

Al Centro per le famiglie, Assessorato alle Pari Opportunità il Teatro Due Mondi, ha avviato il LABORATORIO DI TEATRO PARTECIPATO – SENZA CONFINI per affrontare le tematiche dell’integrazione sociale delle donne migranti nell’ambito del progetto “UNIONI PER LE DIFFERENZE”: il consolidamento di una rete territoriale per il contrasto alle discriminazioni.

Affrontiamo questo laboratorio per dare il contributo al progetto nel contesto delle politiche rivolte all’inclusione di Profughi e di gruppi marginali per lavorare sul tema dell’accoglienza.

Si lavora sui processi di integrazione perché è evidente che la eterogeneità culturale, etnica e religiosa rischia di essere causa di conflitti. Abbiamo messo in pratica anche le nostre esperienze raccolte dal progetto europeo IMEG K2  che ha prodotto e sviluppato un nuovo metodo per offrire nuove soluzioni in campo pedagogico/psicologico.

Utilizziamo metodi innovativi e multidisciplinari per una società Europea Multiculturale, insieme alla nostra esperienza del laboratorio “SENZA CONFINI”.

Nel 2018 l’Associazione SOS DONNA di Faenza, centro contro la violenza alle donne, in collaborazione con l’UNIONE DELLA ROMAGNA FAENTINA,  UNIONE DELLA BASSA ROMAGNA, ASSOCIAZIONE DEMETRA-DONNE IN AIUTO di Lugo,  ASP ROMAGNA FAENTINA, RICERCAZIONE SOC.COOP.SOCIALE  e  ASSOCIAZIONE TEATRO DUE MONDI ha vinto il nuovo Progetto “Unioni per le differenze”, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna,  per convolgere i soggetti attivi sulle tematiche delle differenze e violenza di genere, sul ruolo di uomini e donne nella società, sul rafforzamento della persona attraverso l’acquisizione di strumenti atti a contrastare le discriminazioni ed elevare il proprio grado di consapevolezza, creando momenti di interazione e compartecipazione, anche con l’obiettivo di sperimentare un modello in Rete, condiviso, che sappia proporsi come riferimento territoriale per le donne e le loro famiglie, sulle problematiche dell’integrazione sociale, culturale, educativa, delle relazioni familiari e del lavoro, anche attraverso interventi personalizzati, di gruppo e/o comunitari.

Si tratta, quindi, di un progetto d’intervento che trova il suo pieno significato nell’impegno per l’integrazione con tutti gli altri servizi contigui e differenziati preesistenti sul territorio, che si sviluppa attraverso una serie complessa e composita di azioni rette nel loro insieme da un gruppo di Coordinamento dedicato appositamente ad integrare percorsi “simili”, ma “personalizzati”, territorio per territorio.

Il Progetto, avviato a Gennaio 2018, ha permesso finora, nel territorio dell’URF, di realizzare diversi interventi formativi in ambito scolastico sui temi dell’educazione alle differenze di genere, educazione all’affettività e della violenza di genere, con particolare riferimento alla violenza nelle prime relazioni adolescenziali, coinvolgendo i docenti e circa 800 studenti tra i 13 ed i 19 anni.

Il percorso progettuale continuerà a svilupparsi nel corso dell’anno, con la realizzazione di ulteriori azioni formative e di sensibilizzazione su entrambi i territori delle due Unioni.

Teatro Due Mondi – Casa del Teatro – Comune di Faenza – Unione Romagna Faentina – Regione Emilia Romagna

#teatroduemondi  #senzaconfini  #mauerspringer  #faenza  #némurinéfrontiere  #iostocoirifugiati #WithRefugees

#UNIONIPERLEDIFFERENZE

Data

25 Dicembre 2018

Ora

08:00 - 18:00