ALLEGRO CANTABILE

sabato 11 gennaio 2020 ore 21
Faber Teater
ALLEGRO CANTABILE

I messaggi scritti e le parole “parlano” al pubblico e lo accompagnano in un ironico itinerario
!attraverso il suono, il ritmo, il timbro. Sei voci sulla scena si fanno guide di questa traversata, sei attori-musicisti che non solo cantano, ma diventano interpreti di un repertorio trasversale, in cui trovano spazio ballate, canti di lavoro, serenate.
Si parte dalla tradizione della musica popolare italiana, da canti che vengono da Piemonte,
Veneto, Lazio, Campania, Abruzzo… per andare altrove.
Piano visivo e uditivo si mescolano in un gioco di cui poco alla volta gli spettatori diventano complici. E così è possibile “vedere” la polifonia e “ascoltare” il movimento.
Grazie ad un ascolto che si evolve e che si ritrova a diventare attivo, il pubblico si scopre musicista all’interno di un’orchestra, suono necessario tra i suoni e creatore di musica lui stesso. Musica capace di veicolare emozioni, che racconta storie nascoste tra le note, che evoca universi sonori, che guida un’esperienza senza salire in cattedra. Fino a diventare canto veramente collettivo, un’unica orchestra alla fine, con gioia e leggerezza. E se arriva l’applauso,
beh, anche questo è un evento sonoro. Anche questo è musica.
La ricerca drammaturgica che sostiene lo spettacolo è orientata ad articolare sulla scena le diverse forme di phonè (intesa nella triplice accezione greco-antica di suono, parola e voce) che i sei attori musicali proporranno al pubblico.
L’intreccio dello spettacolo prevede un percorso drammaturgicamente finalizzato ad accompagnare l’esperienza percettiva dello spettatore dal semplice al complesso (dal silenzio al rumore e poi al suono, per poi procedere dalla monodia sino alla polifonia). Lo spettacolo è un itinerario in una drammaturgia fonetica, ma è anche un gioco ironico con le varie forme con cui la phonè teatrale si incarna in scena: il suono autoprodotto, la parola cantata, la parola scritta e proiettata, la parola parlata, la parola in lingua e la parola in dialetto, la voce senza parola, il silenzio.

con
Lucia Giordano
Marco Andorno
Francesco Micca
Paola Bordignon
Sebastiano Amadio
Lodovico Bordignon
direzione musicale Antonella Talamonti
contributo allo sviluppo Paolo Nani
creazione collettiva Faber Teater

La compagnia
Faber Teater è un gruppo di artigiani teatrali, un ensemble che condivide un cuore musicale e una poetica, che crede in un teatro che accoglie e si completa creando legami. Un teatro anche dove non ti aspetti, una bottega creativa in movimento dove cercare, gioire, cantare, stupirsi…
Faber come fabbro, artigiano, il nostro vuole essere un teatro di artigianato, una bottega d’artista dove imparare, studiare, gioire, cercare, stare. Mettiamo al centro il lavoro d’attore, il teatro di gruppo, la creazione collettiva, coltiviamo la relazione attore-spettatore e siamo alla continua e appassionante ricerca di un “nostro teatro” fatto di pensiero, azione, idee, spettacoli, scambi, qualità, impegno. Crediamo nel momento spettacolare come intenso scambio di percezioni, emozioni, energie, “storie” con gli spettatori, nei luoghi, spesso non convenzionali, che ci ospitano.
Faber Teater è nato nel 997 grazie all’intuizione e alla visione di Aldo Pasquero (per anni anche direttore artistico del gruppo con la preziosa collaborazione di Giuseppe Morrone).
Crediamo nell’autopedagogia e nella ricerca collettiva ed individuale di un allenamento, di una preparazione alla scena che passa attraverso diverse tradizioni provenienti da mondi vicini e lontani: dallo yoga alla danza, dall’acrobatica all’uso dei trampoli, dal canto alla narrazione, allo studio di strumenti musicali. Dal 2004 abbiamo scelto di approfondire la ricerca vocale, musicale e pedagogica con Antonella Talamonti, compositrice, formatrice, insegnante e vocalista, per vent’anni collaboratrice della Scuola Popolare di Musica di Testaccio di Roma.
Nel corso degli anni ci siamo confrontati e abbiamo collaborato con molti uomini e donne di teatro, che stimiamo, da cui molto abbiamo imparato e con cui abbiamo condiviso e condividiamo parte del nostro percorso pedagogico e artistico tra cui Mario Barzaghi, Claudia Contin e Ferruccio Merisi,Andrea Brugnera, Rocco De Paolis, Mario Chiapuzzo, Luciano Nattino, Gianni Bissaca, Paolo Nani.
Abbiamo creato e portiamo in tournée nel mondo tanti spettacoli, in festival prestigiosi nelle grandi capitali e nei villaggi più remoti, in teatri storici e piccole piazze, per pochissimi o centinaia di spettatori.

https://faberteater.com/online/

Prenotazione Evento

Disponibilità Biglietti: 79
The ticket is sold out. You can try another ticket or another date.

Data

11 Gennaio 2020

Ora

21:00 - 22:00

Luogo

Casa del Teatro
Via Oberdan, 9/a, 48018 Faenza RA
Teatro Due Mondi

Organizzatore

Teatro Due Mondi
Telefono
0546 622999
Email
info@teatroduemondi.it
Sito web
https://teatroduemondi.it/
Prenota