“Il Sessantotto a Faenza” Presentazione del libro alla Casa del Teatro

“Il Sessantotto a Faenza” Presentazione del libro venerdì 12 ottobre alle ore 21 alla Casa del Teatro.

E’ appena uscito dalla Tipografia Valgimigli il libro “Il Sessantotto a Faenza – Storie, testimonianze, immagini”.

Sono passati 50 anni dal 1968. In quell’anno esplose un movimento di protesta e di contestazione diffuso in tutto il mondo. La critica sociale, nella sua radicalità, investì ogni aspetto della vita pubblica: scuola, lavoro, famiglia, cultura, religione.

Uno studioso come Marco Revelli ha proposto un parallelo storico tra i movimenti degli anni ’60 e quelli delle rivoluzioni del 1848: “Ci sono state due rivoluzioni mondiali, una nel 1848 e una nel 1968. Entrambe hanno fallito, entrambe hanno trasformato il mondo“.In questo libro si racconta come anche Faenza partecipò a quel rivolgimento epocale, a partire dalla metà degli anni ’60 (gli effetti del Concilio Vaticano II, l’alluvione di Firenze, gli angeli del fango) fino al 1970 (il Vietnam, i trasporti scolastici gratuiti, le occupazioni delle scuole, la crisi dell’Omsa).

Attraverso le testimonianze raccolte, il libro cerca di ricostruire il clima di quel periodo con i suoi ideali, le speranze, le delusioni e le sconfitte di una intera generazione.

Gli autori dei testi sono Gabriele Albonetti, Leonardo Altieri, Renzo Bertaccini, Rocco Cerrato, Stefano Dirani, Angelo Emiliani, Angelo Farina, Alessandro Gamberini, Giovanni Mazzotti, Lea Melandri, Tonino Panzavolta, Mattia Randi, Guido Sarchielli, Germano Savorani, Gianguido Savorani.

Il libro sarà presentato, a cura della Bottega Bertaccini, venerdì 12 ottobre alle ore 21 presso la Casa del Teatro / Teatro Due Mondi, in via Oberdan 7/A, Faenza.

Il luogo non è stato scelto a caso. La Casa del Teatro sorge in quella che una volta era la stalla del Foro Boario, dove si tennero per molti anni i Festival dell’Unità. E poi è di fronte alle due fabbriche storiche di Faenza, l’Omsa e la Cisa.

Oggi l’Omsa, la Cisa e i Festival non esistono più (almeno per come e dove li conoscevamo). R-Esistono per fortuna il Teatro Due Mondi e la Casa del Teatro, luogo di cultura e di spettacolo, dove si sperimenta un altro modo di fare teatro, convivenza, ospitalità, solidarietà.

Ci accompagnerà nella serata Gianluigi Tartaull con la sua chitarra in una scelta di “canzoni popolari e di lotta”.

#bottegabertaccini #casadelteatro #teatroduemondi #68 #sesantotto

Data

12 ottobre 2018

Ora

21:00 - 23:55

Luogo

Casa del Teatro
Via Oberdan, 9/a, 48018 Faenza RA

Organizzatore

Botega Bertaccini
Email