Senza Confini

alla Casa

SENZA CONFINI

MAUERSPRINGER (saltatori di muri)

laboratorio di teatro partecipato per attori e non-attori

un progetto di cooperazione sul teatro di strada per Europa Creativa

col contributo della Regione Emilia Romagna

cofinanziato dal programma Europa creativa dell’Unione europea
col sostegno di ASP Romagna Faentina

Da oltre sette anni proponiamo alla città SENZA CONFINI, un laboratorio rivolto ai profughi e alla loro inclusione sociale. Ma questo progetto è anche uno spazio di espressione e relazione dove i cittadini, italiani e non, possono attraverso il teatro dare testimonianza pubblica della possibilità di superare i pregiudizi, sconfiggere l’ignoranza, rimuovere la paura.
Quest’anno SENZA CONFINI è parte integrante di MAUERSPRINGER, un importante percorso di cooperazione artistica che ci vede capofila di un progetto che ha per partner compagnie teatrali (di Francia, Germania, Spagna, Serbia) che lavoreranno come noi sui temi dell’Europa e dei muri, sia quelli veri che quelli invisibili: muri che dividono le persone, le storie, le vite e che vogliamo trovare il modo di abbattere.

INFO:

Il giovedì dalle 20.00 alle 22.00, aperto a tutti, non è prevista nessuna quota di iscrizione, e non ci sono limiti di età

Primo incontro giovedì 18 ottobre 2018

domenica 18 novembre ore 13.00, Piazza della Libertà, Faenza

AZIONE SINTETICA PER LA PACE

laboratorio Senza Confini_Mauerspringer

col contributo della regione Emilia Romagna

In occasione della 2a Giornata Mondiale dei Poveri organizzata a Faenza dalla Caritas Diocesana saremo in piazza con una sintetica Azione che testimonia il nostro impegno per una società giusta, aperta, di pace.

SENZA CONFINI_MAUERSPRINGER (saltatori di muri) è il laboratorio di teatro partecipato per attori e non-attori del Teatro Due Mondi inserito nel progetto di cooperazione sul teatro di strada per Europa Creativa cofinanziato dell’Unione Europea , sostenuto da ASP Romagna Faentina e della Regione Emilia Romagna.

#teatroduemondi #senzaconfini #mauerspringer
#faenza #némurinéfrontiere #iostocoirifugiati #WithRefugees

lunedì 10 dicembre 2018 ORE 19.30, Piazza del Popolo, Faenza

AZIONE SINTETICA PER I DIRITTI UNIVERSALI

laboratorio Senza Confini_Mauerspringer

col contributo della regione Emilia Romagna

Assieme a tante associazioni faentine il 10 dicembre, a 70 anni dalla approvazione della Dichiarazione universale dei diritti umani, saremo in Piazza del Popolo con una sintetica Azione del nostro laboratorio. Tutti assieme per ricordare quegli articoli che indicano nel rispetto degli uguali diritti di ogni essere umano il fondamento di un mondo libero, giusto e in pace.

SENZA CONFINI_MAUERSPRINGER (saltatori di muri) è il laboratorio di teatro partecipato per attori e non-attori del Teatro Due Mondi inserito nel progetto di cooperazione sul teatro di strada per Europa Creativa cofinanziato dell’Unione Europea , sostenuto da ASP Romagna Faentina e della Regione Emilia Romagna.

#teatroduemondi #senzaconfini #mauerspringer
#faenza #némurinéfrontiere #iostocoirifugiati #WithRefugees

nuova azione in strada 2019

Come crepe nei muri

laboratorio Senza Confini_Mauerspringer

col contributo della regione Emilia Romagna

Lo spettacolo, nato all’interno del progetto MAUERSPRINGER, è lo sviluppo di un lungo percorso creativo che da anni il Teatro Due Mondi porta avanti conducendo SENZA CONFINI, laboratorio di teatro partecipato. E’ un lavoro pensato e strutturato per la piazza, dove viene definito e disegnato un grande spazio per l’azione che vedrà il pubblico occuparne i lati. Parliamo di muri e di barriere, di frontiere che possono diventare invalicabili, ma anche di come spesso è proprio la difficoltà di relazione tra le persone a creare muri di paura e diffidenza. Attraverso una grande azione collettiva, inframmezzata da testi e canti significativi, il materiale drammaturgico diventa, grazie al teatro, un chiaro e diretto momento di scambio con il pubblico. Come crepe nei muri è uno spettacolo-summa di temi e stilemi del lavoro con i cittadini e le comunità che è cifra stilistica e etica del Teatro Due Mondi: oggetti di uso quotidiano, canti corali di matrice popolare, testi in cui la tematica sociale e politica risuona esplicita in voci che li declamano con forza e un’attitudine dichiarativa che si fa Manifesto di un modo di intendere il teatro e, soprattutto, il mondo. E ancora: un solidissimo, rigoroso lavoro d’attore, l’utilizzo delle musiche a enfatizzare i momenti drammatici, la presenza di migranti e di cittadini italiani che in maniera diretta porgono frammenti delle loro biografie come schegge di materiale drammaturgico, l’uso simbolico di materiali poveri. All’interno del laboratorio di teatro partecipato grazie alla condivisione del vissuto, dei pensieri e dei desideri dei partecipanti è nata questa azione teatrale di strada che sollecita negli spettatori una riflessione sui propri diritti rispettati o violati o semplicemente ignorati nel contesto in cui vivono: il diritto a trovare una nuova casa, a incontrare altre culture, a costruirsi un futuro, a muoversi liberamente, a sentirsi liberi. Allo spettacolo partecipano 6 attori del Teatro Due Mondi e un gruppo di una trentina di giovani e meno giovani che hanno preso parte al laboratorio SENZA CONFINI_Mauerspringer.