Progetti europei

Progetti europei

2018/2019/2020 – MAUERSPRINGER

Nuove forme di espressione artistica e di partecipazione nel teatro di strada

Un progetto di cooperazione sul teatro di strada per Europa Creativa

MAUERSPRINGER era chiamato chi scavalcava il muro di Berlino. È il titolo di un progetto sul teatro di strada europeo che coinvolge 6 associazioni teatrali di 5 paesi europei (Italia, Francia, Germania, Spagna, Serbia) e riflette sul concetto di “muro”in senso sociale, politico e culturale. Suo obiettivo è di superare i “muri” attraverso l’arte, promuovere il dialogo tramite l’esperienza creativa eleggendo la strada come luogo di confronto e di espressione artistica. La produzione teatrale si basa su un approccio “partecipato” che mira ad abbattere il muro tra artisti e spettatori, e a coinvolgere attivamente il pubblico in uno spettacolo di strada. Nello spazio pubblico, il teatro si interseca anche con altri linguaggi artistici: fotografia e video indagando il rapporto tra pubblico e teatro di strada costituiscono un elemento basilare della strategia di comunicazione. Utilizzeremo una web/mobile Application per promuovere la partecipazione attiva e stimolare le persone, i giovani e nativi digitali, a scendere in piazza e condividere l’esperienza del teatro dal vivo. L’approccio partecipativo promuove lo sviluppo del pubblico ed è supportato da una campagna di comunicazione nella quale video e la fotografia creano una comunità digitale. 6 partner teatrali di 5 paesi europei vogliono rafforzare il teatro di strada come strumento di trasformazione sociale attraverso lo sviluppo di una drammaturgia del teatro di strada socialmente rilevante. 6 workshop partecipativi e altre forme di coinvolgimento attivo del pubblico, produrranno 6 spettacoli di strada “partecipati”. I workshop sono rivolti a non-attori e accoglieranno rifugiati e migranti. In parallelo, un laboratorio nomade di fotografia di strada sarà proposto da un noto fotografo ad un gruppo di giovani apprendisti. 3 mini-festival si svolgeranno nei paesi partner e un Festival Europeo del Teatro di Strada si svolgerà in Italia al termine del progetto di 2 anni. Una Conferenza internazionale sul rapporto fra teatro di strada e tematiche sociali, costituirà un ponte verso il futuro del progetto.

MAUERSPRINGER FESTIVAL EUROPEO DEL TEATRO DI STRADA

3 -13 settembre 2019 a Faenza e nei Comuni dell’Unione della Romagna Faentina

A Faenza, e nei comuni dell’Unione, le piazze e le strade diventano teatri a cielo aperto e senza muri, aperti a tutti. MAUERSPRINGER non è solo un Festival con un calendario di spettacoli di teatro di strada interessanti e al loro debutto in Italia, ma una occasione di incontro di artisti che intrecciano pensieri e spettatori che incrociano sguardi sull’Europa che viviamo in questi giorni, su quello che ci impedisce di vedere al di là del muro. Teatri e linguaggi diversi che si muovono in una unica direzione: stabilire un contatto vero, scaldare il cuore, liberare sogni. Saltare il muro dell’indifferenza e aprirsi al mondo perché la terra su cui poggiano i nostri piedi si riempia di orme, tracce di viaggi, cadute, sentieri in un paesaggio libero e senza confini.

IL PROGRAMMA


martedì 3 settembre

APERTURA FESTIVAL

ore 18, centro storico Faenza  Parata d’Europa* con la partecipazione del Corpo Bandistico “G.Savoi” di Palazzuolo sul Senio

ore 19, Piazza del Popolo Faenza Inaugurazione con le Autorità

ore 21, Piazza Nenni Faenza (in caso di pioggia alla Casa del Teatro Faenza) OFF THE WALL(AI PIEDI DEL MURO) Compagnie du Hasard (Feings, Francia) • Off The Wall è una commedia burlesca e musicale, senza testo. E’ un inno alla resistenza e alla vita nello stesso tempo grave, tenero e gioioso. La famiglia Rossi vive felice nella sua casa vicina al confine che separa il qua e il là. Ma il muro che rappresenta questo confine avanza e si avvicina sempre di più. Prima in fondo al giardino, quindi in mezzo alla casa, accompagnato da un doganiere che alla fine si rivela essere molto meno simpatico che all’inizio. I Rossi dovranno farsi coraggio contro la cattiva sorte, fino ad un certo punto.


mercoledì 4 settembre

ore 19, Piazza del Popolo Faenza (in caso di pioggia al Centro Fieristico Faenza) BIDAIA (IL VIAGGIO) Hortzmuga Teatroa (Bilbao, Spagna) • La vita è un lungo viaggio pieno di ostacoli che dobbiamo superare se vogliamo vivere in libertà. Siamo saltatori di muri visibili e invisibili. Ma siamo anche sassi sul cammino di altri diventando, a volte, muri di cemento. Perché i muri stanno nelle nostre menti, nei nostri pensieri e nelle nostre ambizioni. Lo spettacolo racconta la vita quotidiana, una realtà in cui mentre gli uni fuggono gli altri fanno festa, mentre tanti urlano gli altri ridono, mentre alcuni comprano gli altri si vendono; la vita è un mercato a cui tutti partecipiamo.


giovedì 5 settembre

ore 21Anfiteatro Brisighella OFF THE WALL (AI PIEDI DEL MURO) Compagnie du Hasard (Feings, Francia)


venerdì 6 settembre

ore 14.40 / 16.40 / 18.40, Stazione Ferroviaria di FaenzaAutobus linea 2 IN/VISIBLE CITY(CITTÀ IN/VISIBILE)  Dah Teatar (Belgrado, Serbia) con il laboratorio partecipato  • In/Visible City è uno spettacolo che si svolge su un autobus pubblico della città. E’ composto da racconti, brani musicali e danze che raccontano la storia di Faenza rivelando l’influenza che altri paesi hanno avuto e continuano ad avere sulla cultura e sulle usanze locali. Fa riemergere alcuni aspetti dell’identità della città dimenticati nel corso del tempo. Un breve viaggio gioioso che in maniera sorprendente aiuta a scoprire quanto la diversità all’interno di una società significhi ricchezza.

ore 21, Piazza del Popolo Faenza (in caso di pioggia al Centro Fieristico Faenza) COME CREPE NEI MURI Teatro Due Mondi (Faenza, Italia) con il laboratorio partecipato • Come crepe nei muri racconta di storie di viaggi, di uomini e donne che partono e si ritrovano ad attraversare frontiere e muri. Non c’è un luogo definito dove tutto accade, proprio perché quel che accade può essere situato in numerose parti del mondo. Il muro qualche volta è una protezione, più spesso una limitazione, o una vera e propria restrizione. Da una parte i “buoni”, dall’altra i “cattivi”, esemplificazione estrema di una lotta aperta tra ricchi e poveri, tra Paesi sviluppati e no, tra Potere e popolo: noi di qua, voi di là.


sabato 7 settembre

ore 11.10 / 16.40 / 18.40, Stazione Ferroviaria di FaenzaAutobus linea 2 IN/VISIBLE CITY(CITTÀ IN/VISIBILE)  Dah Teatar (Belgrado, Serbia) con il laboratorio partecipato

ore 21, Piazza del Popolo Faenza (in caso di pioggia alla Casa del Teatro Faenza) PLEASE LEAVE A MESSAGE (PREGO, LASCIATE UN MESSAGGIO) Divadlo Continuo (Malovice,Repubblica Ceca) • Al principio gli uomini presero coscienza della loro esistenza e rimasero terrificati. Scoprirono la loro mortalità e i limiti dell’universo. E così iniziarono a ballare e lasciarono le impronte delle loro mani sulle pareti delle caverne. Ogni giorno creiamo il mondo e lo tracciamo con ogni movimento che facciamo. Alla fine non sappiamo chi è dentro e chi è fuori, principalmente perché viviamo cercando non la verità ma solo la conferma dei nostri pregiudizi. Abitiamo una realtà in cui non ci sentiamo a casa anche se l’abbiamo così creata, e la routine quotidiana delle traiettorie che abbiamo imparato è semplicemente una conferma dei suoi confini.


domenica 8 settembre

ore 17.30, Piazza Gonzaga Solarolo COME CREPE NEI MURI* Teatro Due Mondi (Faenza, Italia) con il laboratorio partecipato

ore 21, Piazza del Popolo Faenza DOMINO Teatro Nucleo (Pontelagoscuro, Italia) • La dittatura perfetta avrà le sembianze di una democrazia, una prigione senza muri nella quale i prigionieri non sogneranno mai di fuggire ” (A. Huxley). Domino è una calzante metafora teatrale del presente che quotidianamente viviamo. I personaggi si muovono come pedine di un gioco crudele, freddi ingranaggi e funzioni di un sistema che sembra non lasciare scampo. Cuore del gioco è un misterioso meccanismo di selezione. Uniche regole della gara: vietata ogni forma di solidarietà, vietata ogni forma di ribellione e critica ai meccanismi del sistema di selezione.

Lunedì 9 settembre ore 20.30, Casa del Teatro Faenza ABITARE LE STRADE D’EUROPAincontro-lezione con Jean-Pierre Estournet (fotografo nomade, Francia)


martedì 10 settembre

ore 19, Piazza del Popolo Faenza IL MONDO CAPOVOLTO Théâtre de l’Unité (Audincourt, Francia) con il laboratorio partecipato • Come trattiamo i nostri animali domestici in Europa? Un mercato che vale miliardi di euro ce lo insegna. E così rifugiati e cittadini decidono di trasformarsi in cani nella speranza di attirare la nostra attenzione. Il gruppo francese che è attivo fin dalle origini del teatro di strada negli anni 70 crea ancora oggi spettacoli partecipati provocatori e divertenti di grande attualità. E’ con loro che il Teatro Due Mondi ha creato le Brigate Teatrali Omsa nel 2010.

ore 21, Piazza del Popolo Faenza (in caso di pioggia al Centro Fieristico Faenza) MOVING ON(ANDARE AVANTI) Theaterlabor Bielefeld (Bielefeld, Germania) • Benvenuti nella marea delle immagini del ventesimo secolo. Proiezioni di movimenti – movimenti rivoluzionari, di autonomia, di pace. Rivoluzioni dimenticate? Le immagini diventano movimenti e uomini reali che si radunano. Stanno rivendicando qualcosa – ma ché cosa? Non lo sappiamo più. O forse sì? Cosa rivendicheremmo noi? E quale rivoluzione ci muove oggi?


mercoledì 11 settembre

ore 17.00, Piazza del Popolo Faenza FIRMA LA PIAZZA!  Krzysztof Zwirblis (Varsavia, Polonia) con il laboratorio partecipato • Un’azione performativa nello spazio pubblico che, a partire da segni e gesti che esprimono condivisione e connessione tra le persone, segna la piazza. Il gruppo dei performer rappresenta la società che attraversa delle situazioni dinamiche e ritmiche, intervallate da domande e affermazioni che mettono in relazione il passato col presente, interagendo con gli spettatori e i passanti casuali della piazza.

ore 18.30, Piazza Bernardi Castel Bolognese IL MONDO CAPOVOLTOThéâtre de l’Unité (Audincourt, Francia) con il laboratorio partecipato

ore 20.30, Casa del Teatro Faenza ABITARE LE STRADE D’EUROPAincontro-lezione con Jean-Pierre Estournet (fotografo nomade, Francia)


giovedì 12 settembre 

ore 17.30, Museo Carlo Zauli Faenza FIRME installazioneKrzysztof Zwirblis (Varsavia, Polonia) con il laboratorio partecipato

ore 19, Parco Pertini Riolo TermevIL MONDO CAPOVOLTOThéâtre de l’Unité (Audincourt, Francia) con il laboratorio partecipato


venerdì 13 settembre

ore 18, Piazza Oriani Casola Valsenio  IL MONDO CAPOVOLTOThéâtre de l’Unité (Audincourt, Francia) con il laboratorio partecipato

ore 21, Casa del Teatro Faenza (in caso di pioggia al Centro Fieristico Faenza) I NOVE COMANDAMENTI Teatro Due Mondi (Faenza, Italia) • Sulla piazza della città è arrivato a predicare un Vitello d’Oro, accompagnato dai sui diavoli servitori, per annunciare i Nove Comandamenti del Dio Denaro. E pare che si diverta, quel Dio pagano, a ricordarci che l’oscenità della guerra, la volgarità della comunicazione, la falsità della politica, la mancanza di memoria e di giustizia sono il frutto della sua instancabile presenza. I diavoli, con le vesti terrene di uomini d’affari e ricchi mercanti, presentano le scene che si susseguono con feroce comicità.

a seguire Festa di fine Festival


3 – 13 settembre

mostra fotografica diffusa MAUERSPRINGER. VIAGGI IN COMPAGNIA a cura di Jean-Pierre Estournet / a Faenza: Galleria Comunale d’Arte(Voltone della Molinella 4/6), Banca Credito Cooperativo (Piazza della Libertà 14), Bottega Bertaccini (Corso Garibaldi 4), Clandestino (Viale Baccarini 21) e nei giorni di spettacolo nei Comuni dell’Unione• Ci sono quelli che vedono e quelli che guardano. Jean-Pierre Estournet è di quelli che portano uno sguardo sugli artisti che come lui hanno scelto la vita nomade e la strada. Da 30 anni questo fotografo viaggia per le strade con la sua Leica in un camper trasformato in laboratorio mobile. Ha deciso di condividere la sua arte con il giovane nigerino Abdoul Aziz Soumalia formato da lui nel corso degli anni. La sua collezione di fotografie di teatro di strada è stata archiviata alla Biblioteca Nazionale di Francia. Nell’ambito del progetto MAUERSPRINGER ha organizzato un laboratorio specialistico di fotografia di teatro di strada seguito da cinque fotografi dei quattro paesi partner (Charlotte Jäckel/Germania, Sylvie Jacquemin/Francia, Carolina Gomez/Spagna, Esther Camacho Cerezo/Spagna, Stefano Tedioli/Italia). Alcune delle loro fotografie saranno esposte alla mostra.


I LABORATORI PARTECIPATI

Quattro proposte di laboratori gratuiti (con iscrizione) aperti a tutti, attori e non-attori. Informazioni: 0546 62 29 99

Idea centrale del Festival, e del progetto Mauerspringer, è attivare percorsi di partecipazione dei cittadini che possono, a fianco degli artisti, diventare parte attiva degli spettacoli e anello di congiunzione tra le esperienze che arrivano da lontano e le comunità del territorio.

Senza Confini / laboratorio finalizzato alla partecipazione a Come crepe nei muri, spettacolo del Teatro Due Mondi a Faenza col sostegno di ASP Romagna Faentina

In/Visible City  / laboratorio finalizzato alla creazione dello spettacolo di Dah Teatar a Faenzain collaborazione con Start Romagna S.p.A.

Il mondo capovolto/ laboratorio partecipato con il Théâtre de l’Unité a Casola Valsenio e nei Comuni dell’Unione della Romagna Faentina in collaborazione con N.A. Coop. sociale

Firma la Piazza!  / laboratorio partecipato con Krzysztof Zwirblis a Faenza in collaborazione con la Fondazione Fornino Valmori e Museo Carlo Zauli


La App*

Gioca con noi a Wall Jumpers QUIZ. Scarica gratuitamente la APP WALL JUMPERS QUIZsu Apple Store e Google Play


*Eventi per la promozione della cittadinanza europea, nell’ambito del progettoMAUERSPRINGER Cittadini d’Europa, realizzato con il sostegno della Regione Emilia Romagna


Ufficio informazioni Festival: Galleria Comunale d’Arte, Voltone della Molinella / Orari: dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 21 / Info: 0546 622999 / info@teatroduemondi.it / www.mauerspringer.eu


Ringraziamo

Silvano Samorì e Pichetti Fustelle per i Totem Urbani, Stefano Tedioli per le proiezioni, Abracadabra B&B Faenza, Agriturismo La Prosciutta Faenza, ASP Romagna Faentina, B&B Km 70 Castel Bolognese, Banca Credito Cooperativo Faenza, Bottega Bertaccini Faenza, Campanini Audio Luci Video Service Faenza, Clan DestinoFaenza, Erboristeria Il Quadrifoglio Castel Bolognese, Fiera di Faenza, Fondazione Fornino Valmori Fratta Terme, Fondo Riso R&B Faenza, Gemos Soc. Coop Faenza, Museo Carlo ZauliFaenza, N.A. Coop. Sociale, Start Romagna S.p.A., Taverna Cavour Faenza, TecnoelettronicaFaenza, le ragazze e i ragazzi dell’Istituto Oriani di Faenza presenti al Festival grazie al progetto di alternanza scuola-lavoro

MAUERSPRINGER

Direzione artistica TEATRO DUE MONDI

Project Manager Sonia Bombardieri

Grafica Marilena Benini

Foto Stefano Tedioli

Web Caterina Sartini

Video Andrea Pedna/Video-progetti Faenza

Totem urbani Silvano Samorì

Ufficio Stampa Raffaella Ilari, Sabina Orlandi

Il programma può subire variazioni, si consiglia di consultare sempre gli aggiornamenti sul web.

▶︎

Dal 4 – 10 settembre 2019

🔴 PAROLE-PORTE
dialoghi fra artisti, pubblico e cittadini
moderatore Michele Pascarella

Gli incontri si terranno tutti in Piazza del Popolo a #Faenza
dopo gli spettacoli del FESTIVAL EUROPEO DEL TEATRO DI STRADA “MAUERSPRINGER, saltatori di muri” // durata circa 30′

Non si tratterà di emettere giudizi su ciò che si sarà visto o fatto. Si cercherà, piuttosto, di approfondire percorsi e modalità realizzative, aspettative, dubbi, pensieri: al di là del gusto personale e il più possibile distanti dalle semplificazioni “mi piace – non mi piace più” a cui i social ci hanno ormai abituato.

❗️Partecipazione libera e gratuita
❗️È previsto un servizio di traduzione simultanea

☛ Le conversazioni saranno audio-registrate e pubblicate nella sezione teatro del sito della rivista Gagarin Orbite Culturali, media-partner del Festival.
☛ Gli incontri, della durata di circa 30 minuti e sempre tenuti nelle immediate vicinanze del luogo di spettacolo, saranno moderati da Michele Pascarella, critico di teatro, danza e arti visive, redattore di Gagarin Orbite Culturali
▶︎ http://michelepascarellateatro.blogspot.it

🔴 CALENDARIO INCONTRI
● mercoledì 4 settembre, Piazza del Popolo – #Faenza
dopo lo spettacolo delle ore 19 di Hortzmuga Teatroa (Bilbao, Spagna🇪🇸)
● venerdì 6 settembre, Piazza del Popolo – #Faenza
dopo lo spettacolo delle ore 21 del Teatro Due Mondi (Faenza, Italia 🇮🇹)
● sabato 7 settembre, Piazza del Popolo – #Faenza
dopo lo spettacolo delle ore 21 di Divadlo CONTINUO Theatre (Malovice, Repubblica Ceca 🇨🇿)
● domenica 8 settembre, Piazza del Popolo – #Faenza
dopo lo spettacolo delle ore 21 di Teatro Nucleo (Ferrara, Italia🇮🇹)
● martedì 10 settembre, Piazza del Popolo – #Faenza
dopo lo spettacolo delle ore 19 del Théâtre de l’Unité (Audincourt, Francia 🇫🇷) e dopo lo spettacolo delle ore 21 di Theaterlabor (Bielefeld, Germania 🇩🇪)

◉ PROGRAMMA COMPLETO DEL FESTIVAL:
Mauerspringer, Festival Europeo del teatro di strada

Il programma potrà subire variazioni.
★★ UFFICIO INFORMAZIONI FESTIVAL★★
Galleria Comunale d’Arte
Voltone della Molinella
orari: 10-13 / 15-21
0546 622999 – info@teatroduemondi.it

SITO : www.mauerspringer.eu
FACEBOOK : Mauerspringer
INSTAGRAM: www.instagram.com/mauerspringer_walljumpers/
YOUTUBE: www.youtube.com/channel/UCY8M989NOT80-bpsivaBUqg

Il Festival Europeo del teatro di strada è organizzato dal Teatro Due Mondi nell’ambito del progetto Europeo MAUERSPRINGER cofinanziato dal programma Creative Europe dell’Unione Europea, con il contributo della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Faenza e di ASP Romagna Faentina e la collaborazione di Start Romagna S.p.A., N.A. Coop. Sociale, Fondazione Fornino Valmori, Museo Carlo Zauli, Università di Bologna, Caritas Faenza.

Media Partner
Europe Direct Emilia-Romagna | Alliance Française Bologna | Goethe Zentrum Bologna | Gagarin Orbite Culturali

COME CREPE NEI MURI

anteprima dello spettacolo creato per il progetto MAUERSPRINGER

Bologna, 16 maggio 2019 –  Cortile d’Onore Palazzo D’Accursio

Lo spettacolo è inserito nell’interessante programmazione ‘Maggio europeo a Bologna’ organizzata da Europe Direct Emilia-Romagna: eventi, incontri e spettacoli che coinvolgeranno i cittadini in un percorso di scoperta e riscoperta dell’#UE 🇪🇺

#stavoltavoto // #europedirectitalia

 

COME CREPE NEI MURI
di Gigi Bertoni
con Federica Belmessieri, Denis Campitelli, Tanja Horstmann, Angela Pezzi, Maria Regosa, Renato Valmori
regia Alberto Grilli
direzione musicale Antonella Talamonti
scene, costumi Maria Donata Papadia, Angela Pezzi
foto Stefano Tedioli
video Andrea Pedna
grafica Marilena Benini

Allo spettacolo partecipa il gruppo del laboratorio di teatro partecipato #SENZACONFINI_Mauerspringer.
L’ignoranza alza i muri, e la conoscenza crea le brecce perché poi possano essere abbattuti. Per questo Come crepe nei muri racconta di muri alti che dividono, che ancora vengono costruiti, e sono già talmente tanti che se visti dal cielo possono sembrare un enorme labirinto di varchi sorvegliati e di “cul de sac”.

#mauerspringer #walljumpers #CreativeEurope #Europe#streettheatrefestival #streettheatreworkshop #europacreativa#withoutboundaries #teatrodistrada #teatrodecalle #Straßentheater#streettheater #teatroduemondi #senzaconfini #némurinéfrontiere#iostocoirifugiati #WithRefugees

Non hai ancora messo alla prova le tue abilità con la nostra nuova APP!?🙌

✪ GIOCA E VINCI!
I giocatori italiani 🇮🇹 potranno vincere un viaggio e un soggiorno premio di tre giorni a Bielefeld in Germania 🇩🇪 a fine agosto 2019 per partecipare al Festival di Teatro di Strada organizzato da Theaterlabor Tor 6.
Partecipare è facile😉

✪ SCARICA LA APP: è gratis!
Apple Store
https://apple.co/2FDmh2G
Google Play
http://bit.ly/2FDmsuY

Co-funded by the 🇪🇺 Creative Europe Programme of the European Union
Creative Europe Desk Italia Ufficio Cultura | Creative Europe

Media Partners
Europe Direct Emilia-Romagna

#mauerspringer #walljumpers #CreativeEurope #Europe #newapp #quiz#vinciunviaggio #walljumpersquiz

2017/2018 – IMEG KA2

Innovatives und multiperspektivisches Methodentool für eine multikulturelle europäsiche Gesellschaft

Aprile 2017 con proseguimento nel 2018 – KA2 PARTENARIATO STRATEGICO ERASMUS+ 

Volkshochschule, Vaterstetten (D), Teatro Due Mondi, Faenza (I), Wiener VHS, Vienna (A), Università Palermo-Dipartimento di Scienze psicologiche, pedagogiche e della formazione, Palermo (I), Evangelische Hochschule Freiburg, Friburgo (D).

Nel contesto delle politiche rivolte all’inclusione di Profughi e di gruppi marginali è necessario formare e migliorare il personale impegnato nei progetti di accoglienza. L’Europa ha bisogno di riflettere sui processi di integrazione perché è evidente che la eterogeneità culturale, etnica e religiosa rischia di essere causa di conflitti. IMEG vuole sviluppare un nuovo metodo rivolto a formatori e operatori che offra soluzioni in campo pedagogico/psicologico. Le diverse modalità di lavoro proposte dai Partners partecipanti a IMEG vengono messe in contatto, confrontate e modificate in rapporto ai differenti gruppi di destinatari e ampliate con nuovi spunti metodologici. I partecipanti dei tre paesi lavorano insieme su metodi innovativi e multidisciplinari per una società Europea Multiculturale. Il Teatro Due Mondi ha portato a questo confronto l’esperienza del laboratorio “SENZA CONFINI”.

2015 – TEACHING INCLUSIVE THEATRE

training assignment abroad for the improvement of inclusive teaching method

  • COLONIA (D), Inklusion durch Theater, Sommerblut Festival der Multipolarkultur Blasphemische TheaterAKTION Gegen Den Geldgott.
  • PORTO (PO), Ter ou não Ter Inclusao atraves do teatro, Fimp Festival Internacional, AÇÃO Ter Ou Não Ter.
  • LISBONA (PO), Inclusao atraves do teatro, Associazione SOU, AÇÃO blasfema contra o deus dinheiro.
  • LYON (F), Le Mas en scène, Association ETRE OU AVOIR?, Action blasfematoire contre le dieu argent.

Dal 2010 TDM ha ampliato progressivamente la propria capacità di proporre, implementare e gestire progetti europei. Questa attività permette di mettere a frutto anni di rapporti internazionali intensi ma meno continuativi.
Il progetto TEACHING INCLUSIVE THEATRE ha avuto questi obiettivi:
– acquisire nuove competenze riguardo al management di percorsi formativi per adulti
– definire e mettere a punto nuove metodologie formative nell’ambito di percorsi di integrazione
– acquisire conoscenza circa la formazione non-formale in altri paesi europei
– verificare diversità e uguaglianze nell’approccio ai temi dei diritti di cittadinanza/diritti umani nel contesto di percorsi di formazione per adulti.

2014 – GIVING VOICE

Workshop Grundtvig – Teatro per l’alfabetizzazione linguistica

Nel mese di aprile 2014, il Teatro Due Mondi ha organizzato a Faenza “GIVING VOICE”, Workshop Grundtvig (Programma di formazione permanente dell’Unione Europea) che nasce dalla esperienza teatrale con migranti e rifugiati. Un workshop nel quale apprendere nuove tecniche teatrali che facilitano l’alfabetizzazione linguistica, ma che prima ancora favoriscono l’interazione con l’altro e la comunicazione non-verbale, promuovendo l’integrazione fra i partecipanti.

2013/2014 – INCONTRI

Teatro e Cinema come percorso di relazione fra i giovani

INCONTRI è nato nell’ambito di YOUTH IN ACTION, un programma europeo dedicato ai giovani la cui azione YOUTH IN THE WORLD coinvolge anche Paesi extraeuropei. INCONTRI ha coinvolto in un percorso formativo artistico ragazzi che vivono condizioni di disagio sociale ed è stato ideato dal Teatro Due Mondi insieme a Flavio Kactuz, professore e ricercatore di Cinema all’Università PUC di Rio de Janeiro. Dopo diverse tappe di lavoro in Brasile, Bolivia, Francia, Portogallo e Italia, il progetto ha portato un folto numero di giovani partecipanti a Faenza, per la tappa conclusiva del progetto.

2012 – AL-MASRAH

Durante diverse settimane di permanenza in Palestina, il Teatro Due Mondi ha lavorato al progetto al-MASRAH insieme ad Al-Harah Theatre promotore del Progetto Europeo di “scambio interculturale fra attori contemporanei per consolidare e rafforzare il patrimonio artistico locale”.