SPETTACOLI ALLA CASA 2023/24

Teatro Due Mondi – Casa del Teatro Comune di Faenza – Unione della Romagna Faentina – Regione Emilia-Romagna – MiC

UN TEATRO DI APPRODO

E al fine, eccomi in porto. Ancor mi resta
negli occhi uno stupor truce, una truce
visione, il terror de la tempesta;
ma svaniran ne la tranquilla luce.
È certo, intanto, che son salvo, in porto.
Logorato, ma salvo

Luigi Pirandello, Approdo

 

Vogliamo continuare, come Casa del Teatro, a essere porto sicuro per i tanti travolti dall’acqua, quella dei mari e quella dei fiumi; essere un luogo dove poter lasciare dietro di sé le tempeste della vita anche solo per il tempo di uno spettacolo, di un incontro, di un racconto. Di un sorriso.

La Casa del Teatro vuole aprire le porte a un nuovo pubblico e per facilitare la frequentazione a tutti i cittadini abbiamo fissato il costo del biglietto, con un gesto non solo simbolico, a soli 2 euro.
Per gli spettacoli i posti sono LIMITATI, consigliamo di prenotare allo 0546 622999 o sul sito www.teatroduemondi.it/news/ o il giorno dello spettacolo al 331 1211765.

Nel foyer del teatro troverete una mostra con le stampe di opere di artisti ucraini e russi. Abbiamo deciso di devolvere la somma, raccolta nel 2021 grazie alla generosità dei nostri spettatori, all’organizzazione Artists at risk che aiuta in maniera diretta e concreta artisti cui la vita e la libertà sono minacciate.

PROGRAMMA

Dopo gli spettacoli serali: dialoghi fra artisti e spettatori moderati dal critico teatrale Michele Pascarella
28 ottobre 2023

CANDIDO

Teatro Due Mondi

Prima Nazionale per ragazzi e famiglie

29 ottobre 2023

DIALOGO

Teatro Due Mondi

Incontro su CANDIDO

29 ottobre 2023

CANDIDO

Teatro Due Mondi

Prima Nazionale per ragazzi e famiglia

17 novembre 2023

un documentario di Chiara Ronchini

1 dicembre 2023

CALCINCULO

Babilonia Teatri
7 gennaio 2024

MIA NONNA ERA UNA SIRENA

Teatro di Onisio

per ragazzi

26 gennaio 2024

RIMBAMBIMENTI

Andrea Cosentino
9 febbraio 2024

SALUTI DALLA TERRA

Teatro dell’Orsa
23 febbraio 2024

PIAZZA APERTA

La Buonasera – Germana Mastropasqua & Xavier Rebut

concerto

22 marzo 2024

SE POTESSSI VOLARE

TerramMare Teatro

marzo/aprile con appuntamenti a sorpresa

KABARETT ’24

in compagnia del Teatro Due Mondi

Studi, bozze di spettacoli, ricerche, desideri e progetti sono gli ingredienti che rendono il nostro KABARETT il luogo della curiosità e dell’incontro intimo e complice: il teatro si trasforma in un luogo magico e di atmosfera dove il piacere di scoprire novità e sorprese si accompagna alla volontà di costruire una comunità che cresce nella conoscenza reciproca, attori e spettatori.

LA CASA DEL TEATRO OSPITA

13 gennaio 2024

ore 21

IL PRIMO SECONDO

Denis Campitelli

Ingresso euro 10.
I posti sono LIMITATI, consigliamo di prenotare allo 0546 622999 o sul sito www.teatroduemondi.it/news/ o il giorno dello spettacolo al 331 1211765.

ACCADEMIA PERDUTA ROMAGNA TEATRI
TEATRI D’INVERNO
25 novembre 2023

ore 21

BARBABLÙ

Frullini/Paoletti
19 dicembre 2023

ore 21

STILL ALIVE

Caterina Marino/Lorenzo Bruno
2 febbraio 2024

ore 21

P COME PENELOPE

Paola Fresa
12 aprile 2024

ore 21

GRAMSCI GAY

Studio Doiz

Ingresso 10 euro, prenotazioni su www.vivaticket.it o al 0546 21306 dalle ore 11 alle 13 il giorno antecedente la data di rappresentazione

sabato 28 ottobre 2023 ore 21

CANDIDO

Prima nazionale

per ragazzi e famiglie

Teatro Due Mondi – una coproduzione con Accademia Perduta/Romagna Teatri

In Vestfalia, in uno splendido castello “dotato anche di porte e finestre”, di proprietà del Barone di Thunder-ten-Tronckh, il più grande signore “della provincia e perciò del mondo”, vive un giovane dal carattere ingenuo e sincero, di nome Candido… Così inizia il libro delle avventure di Candido, immaginario protagonista a cui Voltaire affida il compito di dimostrare ai filosofi del suo tempo per quale ragione il mondo in cui viviamo non sia il migliore dei mondi possibili. Sono tre gli attori che contano i personaggi e le storie, che cantano, suonano e accompagnano il pubblico lungo questo viaggio sorprendente, ricco di comicità lieve e di lievi pensieri. Ma sulla scena si moltiplicano per dar vita ai molti personaggi che popolano le avventure di Candido.

 

A seguire brindisi per l’apertura della stagione

domenica 29 ottobre 2023 ore 18

CANDIDO

Prima nazionale

per ragazzi e famiglie

Teatro Due Mondi – una coproduzione con Accademia Perduta/Romagna Teatri

In Vestfalia, in uno splendido castello “dotato anche di porte e finestre”, di proprietà del Barone di Thunder-ten-Tronckh, il più grande signore “della provincia e perciò del mondo”, vive un giovane dal carattere ingenuo e sincero, di nome Candido… Così inizia il libro delle avventure di Candido, immaginario protagonista a cui Voltaire affida il compito di dimostrare ai filosofi del suo tempo per quale ragione il mondo in cui viviamo non sia il migliore dei mondi possibili. Sono tre gli attori che contano i personaggi e le storie, che cantano, suonano e accompagnano il pubblico lungo questo viaggio sorprendente, ricco di comicità lieve e di lievi pensieri. Ma sulla scena si moltiplicano per dar vita ai molti personaggi che popolano le avventure di Candido.

venerdì 17 novembre 2023 ore 21

GIOVANNA – STORIE DI UNA VOCE

un documentario di Chiara Ronchini

Da anni, Giovanna Marini racconta in musica la storia d’Italia e le sue storie. Dal 1958 compone, raccoglie e interpreta canti della tradizione orale tessendo una cronaca «altra» del nostro Paese, fatta di voci, persone e percorsi dal mondo degli ultimi e degli esclusi. La sua voce è sorprendente, il suo percorso artistico fuori da ogni schema o scuola. Seguendo il lavoro di Giovanna Marini, il film tesse una storia antropologica e sociale dell’Italia, tra immagini d’archivio e contemporanee, ricostruendo una memoria che nelle pieghe del passato scorge infinite possibilità per il futuro.

Ospite in sala la regista Chiara Ronchini

venerdì 1 dicembre 2023 ore 21.00

CALCINCULO

Babilonia Teatri

Calcinculo è uno spettacolo dove le parole prendono la forma della musica, un avanspettacolo di illusioni che si sgretolano: fame di successo, di denaro, liberistica trasparenza, suprematismo delle leghe. È il delirio paranoico di un mondo che elegge a guida la paura percepita. Abbiamo deciso che è arcaico esprimere un’opinione all’interno di una collettività negli ambiti che ci competono, ma commentiamo qualunque notizia schermati da uno schermo. Calcinculo è uno spettacolo che vuole fotografare il nostro oggi. Le sue perversioni e le sue fughe da sé stesso. La sua incapacità di immaginare un futuro, di sognarlo, di tendere verso un ideale, di credere.

domenica 7 gennaio 2024 16.00

MIA NONNA ERA UNA SIRENA

per ragazzi e famiglie

Teatro di Onisio

Una giovane ragazza croata di nome Mare fa un patto con la perfida Strega del mare, More Vjestica, per poter fuggire dalla guerra. In cambio della sua voce le trasforma le gambe in una coda di sirena. Mare nuota tutta la notte, attraversando l’Adriatico fino a giungere alle coste italiane dove come mette piede a terra, le ricrescono le gambe. Come d’accordo con la Strega, lei non potrà mai più toccare l’acqua altrimenti ritornerà ad essere per sempre una sirena. Inoltre non avrà mai più la sua voce, il prezzo da pagare per poter attraversare il mare, a meno che non riceverà il bacio del vero amore. A soccorrerla sarà un giovane soldato italiano, Mazzini. Tra loro è amore a prima vista, e come in tutte le favole, grazie al bacio del vero amore le ritornerà la voce.

venerdì 26 gennaio 2024 ore 21.00

RIMBAMBIMENTI

Andrea Cosentino

Una conferenza esplosa, un mix incosciente tra musica tecnologica, teatro di figura, divulgazione scientifica e parole in libertà, un TED Talk senescente in salsa punk. La performance parte come una conferenza sul tempo da parte di un presunto scienziato, il suo doppio marionettistico affetto da Alzheimer e un assistente musicista, e scivola verso un concerto/spettacolo che, allineandosi alle concezioni di tempo e materia della fisica quantistica, smonta inevitabilmente ogni ordine e logica causale. Tra spiegazioni rigorose e discorsi a vanvera, il conferenziere dimentica la sua parte, cerca di ricostruirla attraverso appunti e oggetti sulla scena dei quali fatica a ricordare l’utilità, fino a perdere ogni cognizione di sé e degli altri, in un processo inarrestabile verso la dissoluzione e l’entropia.

venerdì 9 febbraio 2024 ore 21.00

SALUTI DALLA TERRA

Teatro dell’Orsa

Questa casa è in fiamme? O siamo noi a cuocerci lentamente, come rane ignare, nella pentola che abbiamo acceso? Cosa sappiamo e non vogliamo credere? Di cosa ci preoccupiamo davvero? Dal ghiaccio per gli spritz, alla plastica galleggiante dentro le nostre vite fino ai ci pensiamo domani.
Il rischio, parlando di emergenza clima, è di fermarsi ancor prima di iniziare. Forse, come il Barone di Münchhausen, ci salveremo dalle sabbie mobili tirandoci fuori per i capelli. Milioni di giovani si muovono e chiedono un cambiamento radicale nel nostro stile di vita. La Terra non ci appartiene, siamo noi che apparteniamo alla Terra.

venerdì 23 febbraio 2024 ore 21.00

PIAZZA APERTA

La Buonasera – Germana Mastropasqua & Xavier Rebut
concerto

Piazza aperta è un incontro, è un dialogo. Una piazza che si apre all’entusiasmo, alla foga, al desiderio impellente e selvaggio di cantare la vita. È un posto caldo il giorno, intimo la sera, antico ma pronto a nuovi cambiamenti. È un viaggio vocale e strumentale guidato da dieci composizioni che traggono ispirazione dagli universi musicali tradizionali del sud Italia. Attraverso le sonorità e la poesia dei dialetti questo progetto è la voglia di ritrovarsi, di condividere una musica inedita che cerca l’invenzione, la gioia sempre, la poesia o lo scherzo a volte, ma che sempre sa toccare il cuore. L’occasione di condividere anni di ricerca sulla voce, le sue declinazioni tra colori popolari, naturali, moderni o che evocano anche il bel canto, riflettendo la molteplicità delle identità culturali italiane.

venerdì 22 marzo 2024 ore 21.00

SE POTESSI VOLARE

TerramMare Teatro

Scoprire da dove si viene, trovare la propria identità e conoscere la propria eredità. La storia che viene narrata è quella autentica di un uomo nato nel Salento e poi emigrato. Racconta di una vita segnata dal destino in un passato fatto di Sud e Nord, di famiglie, di emigrazione, di fede, di guerra, di malattia e amore. L’uomo ha la parola per raccontare, per trasmettere memoria. Siamo anelli di una catena di generazioni che non devono dimenticare. Come sopravvivere in un mondo che non ha rispetto verso l’altro e diventare un passaggio tra le generazioni e trasmettere amore. Camminava con una gamba sola, ma voleva sfidare il mondo, lui avrebbe voluto volare e forse alla fine ci è anche riuscito.

ARCHIVIO Casa del teatro

le proposte delle passate stagioni